guercino

Locandina della Festa dei Musei 2016
Il primo fine settimana di luglio, in coincidenza con la XXIV Conferenza generale dell’ICOM (International Council of Museum) per la prima volta organizzata a Milano (3-9 luglio 2016), il MiBACT celebrerà questa straordinaria iniziativa - solitamente dedicata agli specialisti - dando vita all’edizione “0” della “Festa dei Musei”, un grande evento nazionale alla cui realizzazione concorreranno non solo i principali musei statali, ma anche tutte le realtà pubbliche e private che desidereranno aderire. Il tema che sarà al centro di questa inedita due giorni è quello del rapporto tra Musei e Paesaggi culturali, argomento individuato da ICOM per il congresso di Milano. Per tale occasione, nella giornata di sabato, oltre il consueto orario ordinario, sarà prevista un’apertura straordinaria serale al costo simbolico di 1 euro, mentre per la giornata di domenica l’ingresso sarà gratuito come ormai consuetudinariamente avviene in occasione della prima domenica del mese.


APERTURE STRAORDINARIE
Sabato 2 luglio
Pinacoteca Nazionale di Bologna dalle ore 10,00 alle ore 22,00 (dalle 10.00 alle 19.00 ingresso con normali tariffe; dalle 19.00 alle 22.00 ingresso a 1 €)
Palazzo Pepoli Campogrande dalle ore 9,00 alle ore 17,30 e dalle 20,00 alle 23,00 (ingresso gratuito)
Domenica 3 luglio
Pinacoteca Nazionale di Bologna dalle ore 10,00 alle ore alle ore 19,00
Palazzo Pepoli Campogrande dalle ore 9,00 alle ore alle ore 17,30
Ingressi gratuiti per l’intera giornata in occasione della prima domenica del mese


Il patrimonio per i bambini
QUALE SEGRETO NASCONDI?
Il 2 e 3 luglio i bambini con i loro genitori o accompagnatori, potranno partecipare a visite animate alla Pinacoteca Nazionale di Bologna. Ad accogliere le famiglie saranno gli studenti dell’Accademia che per l’occasione proporranno quattro percorsi tematici per scoprire e conoscere lo straordinario patrimonio artistico di questo museo. Passo dopo passo, la visita animata e le esperienze laboratoriali ad essa collegate, offriranno ai giovani fruitori materiali utili a leggere e interpretare in maniera personale le opere esposte. Una proposta speciale da non perdere, dove grandi e bambini potranno imparare e divertirsi, guardando le opere da un insolito punto di vista.
Percorsi didattici curati e realizzati dagli studenti del corso di Didattica dei linguaggi artistici del Prof. Daniele Fraccaro - Dipartimento di Comunicazione e Didattica dell’Arte dell'Accademia Belle Arti Bologna.


Sabato 2 luglio
ore 10,30: DELITTO AL MUSEO
Come piccoli detective, i bambini dovranno scoprire il segreto celato nel museo. Ogni quadro fornisce un indizio per proseguire il percorso e per accedere ad un’altra opera d’arte. Messaggi in codice da decifrare e strani personaggi con consigli preziosi ci porteranno a costruire una storia fatta di mistero e di arte.

ore 11,30: QUADRI EMOZIONANTI
Il percorso tocca opere che vanno dal secolo XIII al XVIII indagando la rappresentazione delle emozioni e dei sentimenti. I bambini avranno una speciale lente di ingrandimento per mettere a fuoco sguardi, gesti e rapporti fra i personaggi dipinti. Al termine della visita al museo i bambini dovranno rappresentare in un tableau vivant una personale versione di emozioni e sentimenti che verrà prontamente immortalata da un’originale scatto fotografico.


Domenica 3 luglio
ore 10,20: STORIE INTESSUTE
Un viaggio tra i quadri che, dal ‘500 alla fine del ‘700, porta a scoprire la moda di un tempo. Piccoli dettagli d’abbigliamento messi in luce dai pittori, raccontano precisi contesti sociali, politici e storici. I vestiti dipinti narrano storie di nobili, di donne seduttrici, di personaggi esotici e persino di fantasmi. Un’attività conclusiva propone di completare o di re-inventare alcuni vestiari incontrati durante la visita al museo.
ore 11,30: I SEGRETI DELL’ARTE
Strani oggetti, contenuti in tre preziosi scrigni, diventano importanti chiavi di lettura per conoscere e interpretare le opere di tre periodi della Storia dell’Arte: il Gotico, il Rinascimento e il Barocco. Al termine della visita, grazie ad un apposito kit, i bambini dovranno ricollocare figure e personaggi all’interno di una rappresentazione spaziale secondo le principali caratteristiche dei periodi artistici appena conosciuti. 


Gruppi massimo di 25 persone per percorso
Prenotazioni obbligatoria:
telefono: 051/4209406
e-mail biglietteria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
visita guidata gratuita con biglietto della Pinacoteca (gratuito per bambini e ragazzi fino a 18 anni di età)


LARGO ALL’ESPERTO
Sabato 2 luglio alla Pinacoteca Nazionale di Bologna
ore 17,00 inaugurazione della mostra
“Studi di nudi virili di Francesco Monti alla Pinacoteca Nazionale di Bologna”
a cura della direttrice Elena Rossoni
Nell'ambito delle mostre a rotazione del materiale del Gabinetto Disegni e Stampe della Pinacoteca Nazionale di Bologna, viene presentata l'esposizione di sette Studi di nudi virili dell'artista bolognese Francesco Monti (Bologna 1685 – Brescia 1768) uno dei protagonisti della pittura dei primi decenni del '700 a Bologna, tra principali ed originali ispiratori del “barocchetto” locale. I disegni rientrano nella tipologia dei nudi d'Accademia, anche se più che fogli di studio si presentano come disegni finiti, vale a dire come opere con valore autonomo probabilmente destinate al mercato collezionistico.
Ingresso alla mostra con biglietto della Pinacoteca


IL RACCONTO DEL PATRIMONIO
Sabato 2 luglio a Palazzo Pepoli Campogrande
ore 16,00 visita guidata
“Dei ed eroi negli affreschi di Palazzo Pepoli Campogrande”
a cura di Gioia Boattini
Visita guidata a cura di Gioia Boattini ai fantastici affreschi di Palazzo Pepoli Campogrande, realizzati tra Seicento e Settecento da importanti artisti bolognesi. Inseguendo le gesta degli dei e degli eroi raffigurati si incontreranno il trionfo barocco dell’Apoteosi di Ercole di Domenico Maria Canuti, le soluzioni impertinenti nel modo di raffigurare soggetti classici di Giuseppe Maria Crespi, il raffinato classicismo di Donato Creti nella sala dedicata ad Alessandro.
Ingresso gratuito



Sabato 2 luglio alla Pinacoteca Nazionale di Bologna
ore 19,15 aula Gnudi
“I colori della voce”
coro da camera Euridice diretto da Maurizio Guernieri
All'interno dell'Aula Gnudi della Pinacoteca Nazionale di Bologna, dove sono esposte importanti opere di Ludovico Carracci, Domenichino, Francesco Albani e altri si esibirà il coro da camera Euridice diretto da Maurizio Guernieri.
La Società Corale EURIDICE è la più antica istituzione corale laica di Bologna. Nacque come coro orfeonico intorno al 1880 nell'ambito delle "balle canore" che animavano i rioni della Bologna ottocentesca. Da coro con caratteristiche lirico-popolari si trasformò nella prima metà del Novecento in coro polifonico e cameristico. Il coro ha tenuto concerti in Italia e all'estero per importanti associazioni musicali in stagioni di musica da camera, festival internazionali e in programmazioni di Enti teatrali e Università; ha realizzato incisioni riguardanti la parte più significativa del proprio repertorio; si segnalano inoltre alcune "prime" esecuzioni in epoca moderna di musica rinascimentale ottocentesca e contemporanea. Dal 1976 è direttore artistico Pier Paolo Scattolin. Dal 2012 collabora alla direzione Maurizio Guernieri.
Ingresso 1 €