Immagine testata web carracci

La Pinacoteca Nazionale di Bologna nasce nel 1808 come quadreria dell’Accademia di Belle Arti, l’istituto d’istruzione sorto dalle ceneri della settecentesca Accademia Clementina. L’antico nucleo, proveniente dall’Istituto delle Scienze, fu in seguito arricchito dalla straordinaria raccolta di quasi mille dipinti frutto delle soppressioni di chiese e conventi compiute dopo l’ingresso delle truppe napoleoniche a Bologna, tra il 1797 e il 1810, e nuovamente a seguito delle soppressioni del 1866 attuate dal nuovo stato italiano.

Nella sede distaccata di Palazzo Pepoli Campogrande è possibile ammirare le sale splendidamente affrescate dai principali protagonisti della grande decorazione bolognese tra la seconda metà del Seicento e gli inizi del secolo successivo: il Salone d’onore con la trionfale Apoteosi di Ercole di Canuti, la Sala di Felsina con le pitture composte e aggraziate dei fratelli Rolli, le sale delle Stagioni e dell’Olimpo, dove l’irriverente Giuseppe Maria Crespi contamina la decorazione celebrativa con i modi della pittura di genere, l’elegante classicismo della Sala di Alessandro di Donato Creti. Gli ambienti del piano nobile di Palazzo Pepoli Campogrande ospitano alle pareti alcuni dipinti della quadreria Zambeccari, la ricca collezione destinata alla pubblica fruizione a fine Settecento dal marchese Giacomo Zambeccari ed entrata a far parte delle raccolte della Pinacoteca nel 1884. 

Avviso per i visitatori

Dall’1 luglio 2024 Palazzo Pepoli Campogrande è chiuso al pubblico per lavori di ristrutturazione e adeguamento tipologico funzionale. La riapertura è prevista per la primavera 2026.

Notice to visitors

As of 1 July 2024 Palazzo Pepoli Campogrande is closed to the public for renovation and function-related upgrading. It is scheduled to reopen in spring of 2026. 

GRAfica per visite guidate

Con il mese di settembre riprendono le visite guidate di approfondimento a cura del personale del servizio di accoglienza della Pinacoteca Nazionale di Bologna, alla sede della Pinacoteca e a Palazzo Pepoli Campogrande.

Le visite guidate sono comprese nel biglietto di ingresso del museo e non richiedono la prenotazione, fino ad esaurimento dei posti disponibili (massimo 25 persone per ogni visita).

Avviso ai visitatori GENERICA

Dal 15 giugno 2023 al 15 dicembre 2023, il costo dei biglietti di ingresso negli istituti e luoghi della cultura di appartenenza statale è incrementato di 1 euro, al fine di finanziare gli interventi di tutela e ricostruzione del patrimonio culturale, pubblico e privato, danneggiato in conseguenza degli eventi alluvionali verificatisi a partire dal 1° maggio 2023 nelle regioni Emilia-Romagna, Marche e Toscana (Decreto Legge 1 giugno 2023, n.61, come modificato dal Decreto Legge 10 agosto 2023, n.105).

From June 15, 2023 to December 15, 2023, the cost of admission tickets to state-owned cultural institutes and places is increased by 1 euro, in order to finance the protection and reconstruction of cultural heritage, public and private, damaged as a result of the flooding events that occurred from May 1, 2023 in the Emilia-Romagna, Marche and Toscana regions (Decree Law No. 61 of June 1, 2023, as modified by Decree Law No. 105 of August 10, 2023).

Ferragosto 2023

In occasione del Ferragosto, la Pinacoteca Nazionale di Bologna sarà aperta con i seguenti orari:

- lunedì 14 agosto dalle 9 alle 19

- martedì 15 agosto dalle 9 alle 19

La Pinacoteca Nazionale di Bologna e Palazzo Pepoli Campogrande saranno chiusi mercoledì 16 agosto

 

On the occasion of the August bank holiday, the Pinacoteca Nazionale di Bologna will be open with the following hours:

- Monday, August 14 from 9 a.m. to 7 p.m.

- Tuesday, August 15 from 9 a.m. to 7 p.m.

The Pinacoteca Nazionale di Bologna and Palazzo Pepoli Campogrande will be closed on Wednesday, August 16

Restauro Lavinia Fontana

Ha preso avvio il restauro del dipinto di Lavina Fontana, Apparizione della Madonna col Bambino alle sante Caterina d’Alessandria, Margherita, Agnese, Orsola e Barbara, conservato presso la Pinacoteca Nazionale di Bologna e selezionato nell’ambito del concorso “Opera tua”, il progetto di Coop Alleanza 3.0 in collaborazione con Fondaco Italia e con il patrocinio del Touring Club Italiano dedicato alla valorizzazione dei beni culturali italiani.

free wifi2

Per navigare gratuitamente online mentre visiti le sale della Pinacoteca Nazionale di Bologna, seleziona la rete Pin-Bo_Guest e registra la tua e-mail. 

To browse for free online while visiting the halls of the Pinacoteca Nazionale di Bologna, select the Pin-Bo_Guest network and register your e-mail.

 

Carracci 13 giugno 2023

Il dipinto di Ludovico Carracci raffigurante la Sacra Famiglia con i Santi Giovannino, Orsola e Mattia entra nelle collezioni della Pinacoteca Nazionale di Bologna, che già conserva numerosi capolavori di Agostino, Annibale e dello stesso Ludovico Carracci.